plug-in

Una sfida all’ultima business idea, quella presentata il 5 giugno alla Biblioteca Comunale di Terni. I ragazzi provenienti da diversi istituti della regione si sono contesi la vittoria che permetterà loro di confrontarsi a livello nazionale con i loro coetanei nei prossimi mesi. La giornata di oggi può essere vista come la conclusione di un percorso durato tutto l’anno scolastico dove gli studenti hanno avuto la possibilità di immergersi nel mondo delle imprese.

biofield

Il progetto con StudentLabrientra in alternanza scuola lavoro ed è patrocinato dal MIUR. Gli studenti hanno dovuto creare delle mini company vere e proprie; per fare ciò sono stati chiamati a relazionarsi con tutti gli stakeholder; non solo hanno dovuto decidere il prodotto e l’oggetto della company ma hanno dovuto confrontarsi con il mercato, cercando fornitori, sponsor e soprattutto cercando di capire come rendere la loro impresa sostenibile in termini economici. Una dura competizione, dove una giuria di esperti ha valutato il lavoro svolto: imprese di servizi, di moda, di gestione e creazione di siti internet, ecocompost, commercializzazione di piatti edibili, di distributori di cancelleria. La giornata si è divisa in due parti: durante la mattinata le 16 mini company hanno dovuto presentare non solo i prodotti ideati ma anche la visione la missiondell’impresa, hanno poi avuto un B2B con la giuria. Durante la seconda parte della giornata hanno allestito, sempre nei locali della biblioteca, dei piccoli stand dove si sono messi in gioco cercando di promuovere e vendere la loro impresa. Alle 18 la premiazione. Del Gandhi ben 3 mini company sono risultate vincitrici: Biofield, della classe 3Adel liceo scientifico ordinario, Dopodop, della classe 3Edel liceo scientifico opzione scienze applicate e Plug-in, della classe 4M del liceo Scienze Umane, 

Un plauso al corpo docente, agli esperti di StudentLabe soprattutto ai ragazzi. Per la classe 3Esi ringrazia in modo particolare l’azienda IWH s.r.l. di Orvieto (TR)e il suo rappresentante - formatore Valerio Laudi(peraltro già studente del nostro istituto) che ha effettuato con la classe l’intero percorso di stage simulato qui a scuola, occupandosi della messa a punto di siti web vetrina originali e innovativi. 

dopodop